Natale

Natale, un momento magico per i bambini e per le famiglie.
Il 25 dicembre al centro del mondo viene messo un “bambino” che nasce proprio per “salvare il mondo”. Nella tradizione cristiana il giorno in cui nasce Gesù Bambino è una festa molto a “misura di bambino”… ma anche per chi non è cristiano, in ogni grande tradizione religiosa i bambini svolgono un ruolo di primaria importanza.

Non è semplice far comprendere la storia di Giuseppe e Maria ed il suo valore immenso e immutato nel tempo ai bambini. Nella festa del Natale viene raccontata ai bambini la storia di una “famiglia sacra” in cui Giuseppe e Maria sono due figure che con amore e responsabilità svolgono il loro ruolo di genitori. Nella tradizione cattolica Giuseppe e Maria sono dei genitori che si dedicano completamente al loro bambino che è venuto al mondo per testimoniare la sacralità di tutti i bambini.

Nella nostra cultura e società con il Natale e l’Epifania arrivano anche, nelle case dei bambini, Babbo Natale e la Befana con tanti doni, ma cosa rappresentano queste figure per i bambini? Entrambe sono figure mitiche per i bambini, si rivolgono direttamente a loro, nutrendo delle grosse aspettative sul loro arrivo, gli scrivono lettere e sperano di ricevere i doni richiesti, ma non solo, chiedono anche appoggio e aiuto nelle difficoltà.

Babbo Natale è visto come un “super papà” un po’ papà e un po’ nonno che racchiude in sé la forza di tutte le figure maschili che contano per i bambini. La Befana, invece, è un po’ strega e un po’ nonna e rappresenta la saggezza femminile che riempe la calza di cose buone sia per il corpo che per l’anima. Questa donna vecchia e saggia oltre a premiare i bimbi buoni con dei doni può anche ammonire con il carbone i bimbi disobbedienti affinché non ripetano gli errori commessi.

Tutto questo e tanto altro è il Natale per noi: festa, preghiera, tradizione, giochi…

.



style=”display:inline-block;width:300px;height:600px”
data-ad-client=”ca-pub-7833671021189242″
data-ad-slot=”2034172617″>

Lascia un Commento