Grest

Che cos’è il Grest:

Il Grest è un’occasione che viene offerta ai bambini: diamo loro la possibilità di vivere da cristiani le vacanze estive e di non sprecarle; perché i nostri ragazzi e bambini vivano un’esperienza di Chiesa che li porti a conoscere e seguire Gesù che non disdegna di giocare e divertirsi con loro.
Cominciamoci a rendere conto che i ragazzi sono i primi annunciatori del Vangelo tra i loro coetanei!
Il Grest, che letteralmente significa gruppo estivo, è un’attività estiva della durata di circa un mese che coinvolge ragazzi dai sei ai tredici anni in un’esperienza di gruppo, collaborazione, gioco, sana competizione, preghiera, divertimento, attività artistico-sportive, escursioni, gite e chi più ne ha più ne metta, sulla scia di una storia che fa da filo conduttore per l’intera durata e sotto la guida di ragazzi più grandi, solitamente dai 18 anni in su, che decidono di dedicare parte delle loro vacanze ai più piccoli vivendo questa esperienza di volontariato e dono di se, diventando animatori.  Insomma, la parola chiave del Grest è proprio animazione!!!

Perché andare al Grest:

L’estate si annuncia sempre come un periodo felice e spensierato, pronto ad allontanarci dal ritmo della scuola che spesso ci fa sentire in gabbia! Partecipare al Grest vuol dire sentirsi parte di una realtà libera e bella nella quale ci si può divertire ma senza interrompere il nostro cammino che ci porta a diventare grandi!
E non c’è modo più bello di farlo se non stando insieme a Cristo che è negli altri e vivere con tutti nella gioia, nell’amore e soprattutto nel divertimento.

Perchè si fa?

Il GrEst è un sostegno per le famiglie che, terminato il periodo scolastico, hanno la possibilità di affidare i figli  ad un “gruppo” che si trasforma in un vero punto di riferimento.
Il GrEst è un appuntamento importante per i giovani perchè è un’occasione di servizio nella quale si cresce insieme e si vive il servizio alla Chiesa nei più piccoli.

A cosa serve per i bambini?
Con il GrEst i bambini hanno la possibilità di divertirsi insieme dopo il periodo scolastico e di avvicinarsi in modo semplice e divertente alla Parola di Dio, grazie all’aiuto di amici “grandi”. I bambini imparano lo stile di vita che viene trasmesso loro dagli animatori che rivestono quindi anche l’importante compito di educatori.

A cosa serve per gli animatori?
Il GrEst è per gli animatori un’occasione per imparare a ricevere donandosi completamente ai bambini: nell’organizzazione, nel gioco, nella preghiera. Gli animatori imparano a lavorare insieme gratuitamente, a mettere a frutto le loro qualità. Il GrEst è una scuola di pazienza, di coraggio, di sacrificio, di divertimento. Quando alla fine “si fanno le valige” ci si accorge di avere molta più roba dell’andata e capiamo di ricevere molto di più di quanto non siamo stati in grado di donare. Nessuna fatica è troppo grande da valere di più di un pianto di addio di un bambino, di un abbraccio soffocante o di un bacio sul sudore.
Dicono gli animatori:
“Nessuna esperienza ti motiva tanto da giocare tutto te stesso, dimenticarti di tirare il freno e arrivando a casa a malapena capace di reggerti sulle ginocchia.”
“Il GrEst serve per crescere nella fede e irrobustirsi le fondamenta, avvicinandoci al mistero dell’amore… come Suoi figli.”

Che cosa ci differenzia dagli altri?
“Perchè noi siamo suoi”
La virtù base di questi anni di GrEst è stata la gratuità. Nessun animatore è pagato.
E’ il mettersi a servizio dei bambini gratis che differenzia  dalle attività estive dei villaggi turistici e delle circoscrizioni.
Non sono i soldi che motivano gli animatori. Gli animatori sono motivati dal servizio che molti di essi hanno a loro volta ricevuto quando erano bambini, altri sono motivati dalla bellezza di condividere la fatica di un GrEst, altri semplicemente pensano che sia giusto fare qualcosa per gli altri.
Dicono gli animatori:
“Il GrEst non è un obbligo, si è liberi di partecipare come di rimanere a dormire! Ovviamente chi decide di aderire a questa iniziativa deve essere consapevole che non è facile.
Non siamo degli eroi perciò non sconvolgiamo nessuno se ammettiamo che non è bello svegliarsi presto in vacanza, non è semplice convivere con un tutti gli animatori-educatori e più di un centinaio di bambini…”
“Il GrEst non è paragonabile ad alcuna iniziativa estiva, noi non siamo un villaggio turistico… Se il GrEst esiste è perchè qualcuno ci ha motivati veramente, perchè le nostre orecchie hanno ascoltato un linguaggio diverso da tutti gli altri e le nostre gambe non sono mosse dal desiderio di ricompensa ma dalla gratuità dell’amore. Con questo sentimento nel cuore il GrEst prende vita: si forma grazie alla fatica degli educatori e incomincia a colorarsi grazie ai sorrisi dei bambini”.



style=”display:inline-block;width:300px;height:600px”
data-ad-client=”ca-pub-7833671021189242″
data-ad-slot=”2034172617″>

Lascia un Commento