GMG MADRID 2011

Il 14 Agosto 2011 inizia l’avventura di 9 ragazzi… Con il cuore trepidante di attesa, sentendo la chiamata, si dirigono verso l’imbarco: destinazione Madrid! L’aereo prende velocità e come una grande aquila, spiega le sue ali nel cielo del mondo. In pochi attimi si ritrovano catapultati in una straordinaria nuova dimensione.

Siamo partiti portando nei nostri zaini gioie, dubbi, entusiasmi, sogni, affetti…  Come detto da qualcuno:

  • Abbiamo portato con noi le scarpe, simbolo di ogni cammino: piedi per terra e sguardo al cielo, e passo dopo passo abbiamo lasciato le nostre orme…
  • Abbiamo portato con noi una lampada tascabile: non solo per fare luce nei momenti più bui ma affinchè ci ricordassimo di agire come figli della luce ogni giorno ed essere luce per gli altri…
  • Abbiamo portato con noi le preghiere di tanti cari, di tanti amici e non solo… Ci hanno chiesto di pregare per le situazioni difficili e di sofferenza; abbiamo portato con noi le preghiere non espresse o di chi ci ha detto: “Ma che ci andate a fare?!?”
  • Abbiamo imparato che prima di chiedere a Lui bisogna dire grazie per tutto ciò che ci dona e non dimenticare mai di aggiungere alla fine di ogni preghiera “sia fatto solo se è la Tua volontà…”

Siamo stati tra due milioni di persone… Nove piccoli puntini in un grande ed unico mondo… Noi tra milioni di giovani riuniti nello stesso nome, per lo stesso nome, con lo stesso nome: quello di Cristo. Il Papa ci ha detto: “Sono orgoglioso di voi! Voi siete il volto bello della chiesa perchè riflette il volto di Cristo!”

Troppo caldo, doccia ghiacciata, file interminabili, bolle ai piedi, peso dello zaino, puzza in metropolitana, tanta fatica nelle camminate, tanta polvere… Eppure è in queste condizioni che si fanno le conoscenze più belle, che si parlano altre lingue pur sapendo solo la propria… è in queste condizioni che dividere un po’ di ombra sotto un albero sembra il regalo più grande… Quel silenzio notturno durante l’adorazione vale più di mille parole… quei nove giovani insieme a tutti gli altri giovani del mondo, in quella notte, hanno osato gridare la speranza di un mondo migliore e la possibilità di fare della propria vita un capolavoro… Esta es la juventud del Papa!!!  L’hanno chiamata la GMG della Fede…

Rimarrà nei nostri cuori questa esperienza… Rimarrà nei nostri occhi l’immagine del Papa che resta insieme ai suoi giovani anche durante la tempesta… è l’immagine del Pastore che sta con il suo gregge nonostante tutto. Lui che risponde: “Rimango con i giovani perchè i giovani sono il futuro, e un padre non abbandona mai i suoi figli”.

Anche a chilometri di distanza abbiamo percepito le preghiere per noi, che stavamo vivendo questa immensa Grazia! E ora arricchiti spiritualmente siamo carichi per ricominciare il nostro cammino, adesso più che mai: Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede…!!!

.



style=”display:inline-block;width:300px;height:600px”
data-ad-client=”ca-pub-7833671021189242″
data-ad-slot=”2034172617″>

Lascia un Commento